Pomodori secchi sott’olio

Ormai il tempo di essiccazione è finito, le giornate stanno cambiando, la mattina fa luce sempre più tardi e il sole tramonta molto prima, dai primi di settembre ho iniziato l’ultima trance di pomodori secchi appositamente per poterli fare sott’olio.

Sono ideali per preparare dei primi piatti di pasta molto gustosi, da aggiungere ai sughetti di carne, farcire dei panini o semplicemente da gustare come antipasti insieme a tante altre verdure sottaceto/ sottolio.

Per la preparazione dei pomodori  secchi clicca qui .

Ingredienti:

  • pomodori secchi q.b
  • aceto bianco q.b
  • capperi
  • basilico
  • olio evo
  • olio di semi di girasole
  • acciughe
  • aglio

Procedimento:

Mettete a bagno in acqua e aceto i pomodori secchi, lasciateli in ammollo per circa 30/40 minuti affinché perdano un pò di sale di essiccazione.

Decorsi i 30/40 minuti sciacquateli in acqua fredda corrente, fateli scolare dapprima in uno scolapasta e successivamente stendeteli su un canovaccio pulito affinché perdano l’acqua in eccesso e tamponateli con della carta da cucina.

Disponeteli su una tavola di legno e fateli asciugare al sole per una mattinata e un pomeriggio interi.

Occorre sterilizzare in maniera molto curata i barattolini di vetro.

 

Riempite una pentola d’acqua fredda, immergete dappirima i barattolini e portate all’ebollizione, dal momento dell’ebollizione immergete anche i tappi e fate passare 30 minuti.

Togliete i barattolini dall’acqua e appoggiateli su un canovaccio pulito affinché scolino bene tutta l’acqua.

In una ciotola capiente versate i pomodori, il basilico, le acciughe tagliate a pezzettini e i capperi, mescolate bene e versate a filo prima l’olio evo e poi l’olio di semi di girasole.

Versate una quantità di olio tale da inzupparli bene.

 

Versateli con cura nei barattolini disponendoli in senso verticale, spingeteli bene con la forchetta affinché non vi siano spazi vuoti.

Quando il barattolino è pieno versate l’olio di semi di girasole fino all’orlo.

Chiudete con cura e fate riposare per un giorno intero. L’indomani se vi accorgete che il livello dell’olio è diminuito aggiungetene versando metà olio evo e metà olio di semi.

Fateli riposare per circa 15 giorni e poi potrete consumarli. Sono ideali con delle fette di pane tostato, con dei crostini o per un’antipasto.

Vi auguro una buona preparazione e vi aspetto venerdì con un nuovo articolo…

 

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio Acconsento