Pomodori secchi

Quando si sente parlare di pomodori secchi ritorna subito alla mente la tradizione, quando le nostre nonne e mamma pazientemente disponevano su delle grandi tavole di legno i pomodori a essiccare, e inevitabilmente ritorna alla mente anche il loro profumo e sapore.

La tradizione vuole che ogni estate, nel periodo che va fra luglio e agosto,quando i pomodori sono giunti ad una buona maturazione, si prepararano i pomodori secchi per l’inverno.

E’ una tradizione diffusa in tutto il meridione, specie in Calabria, Sicilia, Campania e Sardegna. Diciamo che è un ricordo d’infanzia, le mie nonne preparavano delle tavole su cui stendevano decine e decine di pomodori ricoperti di sale e due volte al giorno passavano diverso tempo a controllare che l’essiccazione stesse procedendo nel modo giusto, girandoli di parte in parte e aggiungendo sale quando necessario.

Come ben sapete sono una persona molto legata alle tradizioni, ho tenuto molto a mostrarvi questa ricetta affinchè possiate provarla anche voi, e portare avanti questa bellissima tradizione culinaria italiana “mediterranea”.

Vi mostrerò la ricetta base con 2 kg di pomodori poi voi potete chiaramente aumentare o diminuire la quantità. A causa del tempo un pò altalenante quest’estate ho dovuto farli a più riprese,come vedrete mi sono munita di cassette di legno per rendere più comodi gli spostamenti, ma se avete una tavola bella grande va ancora meglio.

Ingredienti:

  • 2 kg di pomodori
  • 1 kg sale grosso
  • tavola di legno o cassette per la frutta
  • retina per coprire
  • foglie di basilico q.b

Procedimento:

Una volta che avete i pomodori fateli asciugare per 5 giorni in casa, in un ambiente possibilmente buio e asciutto. Ricordatevi che i pomodori devono essere  Decorsi i 5 giorni, lavateli, asciugateli con cura e tagliateli a metà nel senso della lunghezza.

Preparate la tavola, la cassetta o una base su cui stenderli. Adagiateli e ricopriteli di sale grosso, aiuterà l’essiccamento. +Copriteli con una retina per ripararli da eventuali insetti o mosche.

Lasciateli al sole dalla mattina alla sera, poi portateli al riparo dall’umidità della notte.Durante la giornate girateli, affinché perdano l’acqua di vegetazione che hanno tirato fuori.

Continuate con questo procedimento per 7/8 giorni. Quando avranno raggiunto una buona essiccazione, saranno rigidi e aggrinziti.

Preparate dei contenitori di plastica o di vetro,disponete un primo strato, versatevi del sale grosso e delle foglie di basilico precedentemente lavate e asciugate.Procedete in questo modo facendo fra uno strato e l’altro una leggere pressione affinché risultino ben attaccati fra loro e ben pressati. Chiudete il contenitore e ponetelo in dispensa. Potete adoperare i pomodori per le vostre pietanze invernali, per la preparazione dei legumi, lenticchie, fagioli, ceci.

Possono essere fatti anche sott’ olio, occorre sterilizzare in acqua bollente i vasetti di vetro, disporre i pomodori per la lunghezza all’interno mettete una foglia di basilico e delle acciughe, e se volete anche del peperoncino,pressate bene l’un l’altro in quando non deve esservi aria.Man mano che riempite il vasetto versate l’olio o evo o di semi. L’ultima fila dev’essere completamente ricoperta di olio.

Lasciateli riposare per circa un mesetto affinché insaporiscano bene e poi potete gustarli, accompagnati da delle belle fette di pane casereccio.

La preparazione richiede un pò di tempo, nel mio caso c’è voluto qualche giorno in più a causa del cattivo tempo, la mattina c’era un bel sole che favoriva l’essiccazione ma il pomeriggio arrivava la pioggia, quindi dovevo ritirarli e riprendere il tutto il giorno dopo sole permettendo.

Qualche giorno in più ma vi garantisco che ne vale la pena riprendere in mano le vecchie tradizioni di un tempo.

Buona preparazione a tutti e vi aspetto con il prossimo articolo…

 

 

 

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio Acconsento