Mezze maniche con pesto al finocchietto selvatico

0 22

Il finocchietto selvatico è una pianta aromatica, molto utilizzata in cucina, per preparare gustosi primi, liquori digestivi e tisane depurative, ottimo per insaporire le carni.Inoltre è noto per le innumerevoli proprietà benefiche fra cui emergono quelle digestive, diuretiche e depurative.

La ricetta che vi propongo oggi è un’alternativa al pesto tradizionale fatto con il basilico e pinoli, potete realizzarlo per condire la pasta corta o lunga, non occorre tantissimo tempo, ed è ottimo oltre che per condire la pasta  come base per  le girelle salate con il pane per tramezzini…

Ingredienti (dose per due persone):

  • 180 g mezze maniche
  • 1 mazzetto abbondante di finocchietto selvatico
  • 3 cucchiai di  parmigiano reggiano
  • 50 g mandorle spellate
  •  3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • Sale q.b
  •  5  pomodorini

Lavate il finocchietto ed eliminate i rametti più grossi, lasciate solo la cosiddetta “barbetta”, mettetela a scolare e successivamente asciugatela con della carta da cucina.

Ponetela in un mixer (robot a cucina, tritatutto) , aggiungete il parmigiano, il sale e le mandorle e iniziate a tritare, ad ultimo incorporate l’olio extra vergine.

Portate a bollore una pentola con abbondate acqua, salate e fate cuocere le mezze maniche. Nel frattempo che la pasta cuoce tagliate in quattro i pomodorini, fateli rosolare in un filo d’olio, e successivamente incorporatevi il pesto preparato precedentemente.

Scolate la pasta, accendete la fiamma e fate riscaldare il pesto con i pomodorini e condite la pasta.

 

Il profumo inonderà la vostra cucina, e sembrerà un pranzo della domenica, saporito e ricco, ma allo stesso tempo anche fresco, adatto a questa stagione.

 

Buon appetito!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.