[efb_feed fanpage_id=”617177998743210″ show_like_box=”1″ post_number=”10″ cache_unit=”5″ cache_duration=”days” skin_id=4138 ]
This is a Facebook demo page created by plugin automatically. Please do not delete to make the plugin work properly.

Tortine alla zucca e mandorle

0 42

Ormai l’autunno è arrivato, la giornata di oggi ne è la conferma, in questo pomeriggio di pioggia e forte vento ho pensato di preparare un dolcetto. Avevo una zucca già tagliata e allora ho realizzato delle piccole tortine con delle mandorle tritate e un goccio di rum per rendere il tutto più profumato.

Consiglio di provare questa ricetta agli intolleranti al lattosio, non contiene burro e al posto del latte potete utilizzare come me  una bevanda vegetale all’avena, dal sapore molto delicato che ben si sposa con quello delle mandorle e del rum.

Ingredienti:

  • 250 g polpa di zucca cruda
  • 150 g farina 00
  • 120 g zucchero di canna
  • 2 uova intere
  • 70 g mandorle tritate
  • 60 ml olio di semi di girasole
  • 50 ml latte (bevanda vegetale)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 cucchiai abbondanti di rum
  • sale un pizzico

Preparazione:

Tagliare la zucca, eliminate con un pela patate la buccia e tagliatela a cubetti. Versatela nel mixer con 1/3 di olio e 1/3 di latte (dei quantitativi previsti) e fate frullare fino a ottenere un composto molto liscio senza grumi e senza pezzetti.

Lavorate le uova con lo zucchero di canna fino ad ottenere un composto liscio ma spumoso, aggiungere a poco a poco il latte e l’olio di semi (la parte restante).

Versate a poco a poco la purea di zucca e amalgamate bene, aggiungete le mandorle tritate molto finemente e due cucchiai di rum.

Preriscaldate il forno a 180° con funzione ventilata.

Setacciate la farina con il lievito e aggiungete piano piano nell’impasto, per ultimo versate un pizzico di sale.

Imburrate e infarinate degli stampini in metallo o in silicone, versate il composto per 2/3 e infornate, fate cuocere per 35 minuti a 180°.

Sfornate, fate raffreddare e servite ancora caldi per assaporare al meglio l’unione di sapori delicati.

Vi auguro una buona preparazione e come sempre vi do appuntamento al prossimo articolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More