Crema fredda al caffè

D’estate si beve tantissimo, acqua, tè freddo, bevande alla frutta, ghiaccioli, granite il tutto per cercare un pò di refrigerio alle giornate di caldo insopportabile. Non si rinuncia però a gustare un buon caffè fin dal primo mattino seppur caldo, a tal proposito ho pensato essendo un’amante del caffè di trovare una soluzione fresca, ottima da gustare la mattina, come goloso fine pasto in una calda serata di agosto magari seduti in veranda a prendere un pò di fresco oppure come merenda.

Una crema al caffè proprio come quella del bar, che potrete (per i più golosi) arricchire con dei ciuffi di panna montata oppure con una spolvera di cacao amaro.

Ho realizzato questa crema con l’utilizzo di una panna vegetale ma chi non ha problemi di intolleranze o allergie può tranquillamente utilizzare la panna da montare normale.

Ingredienti:

350 ml caffè (fatto rigorosamente con la moka)

350 ml panna da montare

20 g zucchero a velo

Preparazione:

Preparate il caffè con la moka (io la chiamo sempre caffettiera) così potrete godere del suo profumo che inonda tutta la cucina. Vi basteranno due moka da 4 tazze ciascuna.

Una volta preparato il caffè fatelo raffreddare bene e travasatelo in una brocca.

Montate la panna con la planetaria o con delle fruste, versate a filo il caffè (che dev’essere completamente freddo) e lo zucchero a velo, lavorate bene il tutto fino ad ottenere una crema spumosa.

Trasferitela in una vaschetta e ponetela in frizeer, e circa ogni 40/45 minuti mescolatela fino a che no avrà raggiunto la consistenza di una crema, quasi come un sorbetto.

Togliete la crema dal frizeer almeno 5/8 minuti prima di servirla, riempite dei bicchierini o delle coppette.

 

 

 

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio Acconsento