Spaghetti alle aringhe

0 24

Terminato il Carnevale, festa all’insegna dell’allegria e del divertimento, ci prepariamo alla Quaresima, periodo che ci accompagna  alla Pasqua, all’insegna

In questo cammino di Quaresima, i cristiani il mercoledì delle ceneri e tutti i venerdi rispettano il digiuno dalla carne.

La ricetta d oggi è molto semplice ma dal sapore unico. L’aringa è un pesce molto antico, povero ma molto nutriente e facile da conservare, veniva essicato e conservato sotto sale.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 320 g spaghetti (80 g a persona)
  • 1 aringa grande da sfilettare
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 mazzetto di finocchietto selvatico
  • 1/2 bicchiere di vernaccia
  • pomodorini q.b
  • prezzemolo q.b
  • olio evo

Preparazione:

Sfilettate l’aringa e tagliatela a pezzetti.

Preparate un tritato di aglio, prezzemolo e finocchietto selvatico, e fate soffriggere in una padella antiaderente con un giro d’olio evo.

Quando il trito risulterà dorato aggiungiamo i pezzetti di aringa sfilettati, facciamo rosolare bene, saliamo e sfumiamo con 1/2 bicchiere di vernaccia.

Continuiamo la cottura per altri 7 minuti circa aggiungendo i pomodorini, precedentemente lavati e tagliati a metà.

Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata, rispettando i tempi indicati sulla confezione.

Scolate la pasta e saltate nel condimento di aringhe per qualche minuti, aggiungete a pioggia il prezzemolo tritato e impiattate.

Vi auguro come sempre una buona preparazione e come sempre vi dò appuntamento al prossimo articolo.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More