Chiacchiere di Carnevale

0 25

A seconda della regione d’Italia prendono un nome diverso, chiacchiere, cenci, frappe e bugie ma ciò che le accomuna è senza dubbio la festa, l’allegria, il profumo che emanano tipico del “Carnevale”.

Le loro origini risalgono all’epoca romana, il che ci fa subito capire che sono fatte con ingredienti semplici e poveri presenti fin da quei tempi.

La ricetta si tramanda di generazione in generazione, subendo poche modifiche o per meglio dire “variazioni” per lo più legate alla decorazione, infatti i più tradizionali (come me) le decorano soltanto con una spolverata di zucchero a velo, c’è chi invece preferisce decorarle con una glassa a caduta di cioccolato fondente, chi con una caduta di cioccolato bianco, insomma c’ è n’è per tutti i gusti.

La mia ricetta l’ho ereditata da mia nonna, per anni infatti lei in occasione del Carnevale faceva questi semplici dolcetti ma dal gusto veramente unico.

Si tratta di pasta molto semplice che viene tirata con la macchinetta, fatta a striscioline lunghe o corte o a triangolini con i bordi ondulati e messa a friggere in abbondante olio di semi.

Ingredienti:

  • 350 g farina 00
  • 35 g margarina vegetale
  • 35 g zucchero semolato
  • 2 uova intere
  • Sale 2 g
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 limone grattugiato
  • Zucchero a velo (per decorare)

Procedimento:

Lavorare la margarina (che avete tenuto per almeno 4 ore a temperatura ambiente) con lo zucchero semolato fino a formare un composto bello spumoso, unite il sale, le uova, il vino bianco  e continuate a lavorare bene.

Incorporate la farina precedentemente setacciata e il limone grattugiato(non trattato),impastate fino ad ottenere un impasto belo consistente. Fate riposare per una mezz’oretta circa.

Trascorso il tempo, aiutandovi con la macchina per pasta tiratela  poco per volta, bucate la pasta o con una forchetta o con il mattarello e punte,aiutandovi con una rotella tagliate i bordi in maniera ondulata  e formate delle striscioline  della misura che desiderate.

Preparate un tegame con l’olio di semi e ponetelo a scaldare, quando l’olio sarà ben caldo immergetevi dentro le chiacchiere e fate cuocere fino a completa doratura.

Toglietele dall’olio e adagiatele su della carta fritti o su della normale carta assorbente in maniera da assorbire tutto l’olio in eccesso.

Spolverate con dello zucchero a velo, ora, la vostra cucina sarà inondata di profumo di festa, di Carnevale…

 

A questo punto non mi resta che augurarvi una buona festa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.