Tiramisù classico

Italiano per eccellenza, il tiramisù è un dolce che accontenta sempre tutti, ottimo come dessert di fine pasto o quando si ha voglia di una merenda golosa.

Può avere tantissime varianti, alla frutta, con il liquore, con il cioccolato a scaglie, a cubetti, ma il classico è sempre con il caffè.

E’ un dolce che mi piace preparare ogni tanto per il pranzo della domenica o quando si hanno ospiti a cena, utilizzo la classica moka per preparare il caffè perchè con il profumo che emette dona un clima di festa.

Ingredienti:

  • 250 g mascarpone
  • 250 ml panna da montare
  • 150 g zucchero semolato
  • 1/2 bicchiere di acqua naturale
  • 350 g biscotti savoiardi
  • 4 uova intere
  • caffe q.b
  • zucchero semolato per dolcificare il caffe q.b (facoltativo)
  • cacao dolce S.Martino

Preparazione:

Con la planetaria o le fruste elettriche montate le uova con 75 g di zucchero semolato (dei 150 g).

Portate ad ebollizione 1/2 bicchiere d’acqua con dentro i 75 g di zucchero, non appena bolle versatelo a filo sul composto di uova e zucchero affinché avvenga la pastorizzazione.

Non appena il composto ha raddoppiato di volume versate a cucchiai il mascarpone, lavorate bene poi fate riposare in frigorifero per almeno 1,5 ora.

Trascorso il tempo di riposo montate la panna, quando risulterà bella ferma aggiungetela a cucchiaiate alla crema mascarpone fino e amalgamate delicatamente fino ad ottenere una crema bella densa e consistente.

Preparate il caffè o con la moka o con la macchinetta, fatelo raffreddare e zuccheratelo a piacere.

Prendete una pirofila e iniziate a fare uno strato di crema mascarpone e uno strato di biscotti che man mano bagnate nel caffè.

Fra uno strato e l’altro stendete in maniera uniforme con un cucchiaio la crema mascarpone, arrivati all’ultimo strato abbondate con la crema e spolverizzate il cacao in polvere zuccherato S.Martino.

Mettete in frigo e fate riposare per almeno due ore.

Proporzionate e servite ai vostri cari o ai vostri ospiti, cucchiaio dopo cucchiaio assaporeranno la dolcezza e la delicatezza di questo dolce, tanto conosciuto e apprezzato.

Vi auguro una buona preparazione e vi dò appuntamento al prossimo articolo.

 

 

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio Acconsento