Tartarughe di pasta sfoglia alla crema pasticcera

Oggi vi propongo questa ricetta per farvi fare un tuffo nel passato, sia in termini di sapori che di ricordi. Le tartarughe di pasta sfoglia sono un dolce antico che ricorda l’infanzia.

Semplici, friabili e golose, erano i dolci delle nonne, erano sempre presenti nelle loro case, un classico come le famose caramelle dalla carta rossa.

Le classiche hanno formato rettangolare, sono come dei bastoncini, friabili con i “mille strati”. Vi propongo una variante, un formatto tondo, proprio come una tartaruga in quanto la parte di sopra sembra una “corazza”, all’interno però sono farcite con crema pasticcera al limone.

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia

1 tuorlo d’uovo

zucchero a velo q.b

farina 00 q.b

marmellata q.b

Srotolate la pasta sfoglia e ricavatene  le forme con un taglia pasta tondo.

Lavorate l’albume d’uovo con lo zucchero a velo fino a formare una cremina, aggiungete pochissima farina 00 per rendere più corposa la cremina, amalgamate energicamente.

Preriscaldate il forno a 180° con funzione statica.

Con l’aiuto di una spatola versate un sottile sottile strato su ciascuna forma.

Preparate un beccuccio con della carta da forno e riempitelo di marmellata. Passate la marmellata su ciascuna forma come se voleste fare tre righe.

Prendete un coltello e passatelo in senso opposto alle righe.

Infornate e fate cuocere per circa 15 minuti. Sfornate, fate raffreddare. Se volete potete farcire con della crema pasticcera (per la ricetta clicca qui) come ho fatto io o con della marmellata, crema di nocciole secondo il vostro personale gusto.

Vi auguro una buona preparazione e vi dò appuntamento al prossimo articolo.

 

 

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio Acconsento