Trecce di pane pasquale

0 24

Ed eccoci arrivati al sabato santo, in questa giornata definita “del silenzio” in attesa della Resurrezione, ci si raccoglie e si medita.

E’ anche il giorno delle preparazioni in attesa della festa. A tal proposito ho deciso di preparare una ricetta molto antica, che non manca mai nelle tavole il giorno di Pasqua, “le trecce pasquali”.

Un’impasto molto semplice, che viene lavorato e intrecciato, spesso unito e adornato con l’uovo sodo al centro.

La versione salata delle coroncine con l’uovo che vi ho presentato qualche giorno fa (per la ricetta clicca qui).

Sarà già una festa prepararle, un gesto d’amore per  vostri cari a cui vorrete donarle.

Ingredienti:

  • 500 g farina 00
  • 50 g strutto (potete sostituirlo con di olio evo
  • 1 bustina di lievito istantaneo per salati (S.Martino per pizze e focacce) o il classico a cubetto
  • 6 g sale fino
  • 1 punta di un cucchiaino di zucchero semolato
  • latte tiepido q.b (potete usare anche il latte vegetale)

Preparazione:

Potete impastare a mano o con la planetaria.

Per prima cosa  mettete la farina 00 in una capiente terrina o ciotola della planetaria , aggiungete il sale e lo zucchero, il lievito istantaneo o a cubetto e lo strutto o l’olio evo, amalgamate il tutto e versate a filo il latte un pò tiepido per impastare.

Dopo aver impastato  se utilizzate il lievito classico a cubetto formate la palla e fate lievitare per circa due ore in una ciotola capiente coperto da un canovaccio di cotone lontano da sbalzi di temperatura.

Se invece utilizzate il lievito istantaneo dopo aver formato la palla potete subito lavorare la pasta formando tre strisce uniformi rotonde, fissate le estremità e intrecciate.

(Stessa cosa se utilizzate il lievito a cubetto decorso il tempo di riposo).

Una volta formata la treccia potete anche arrotolarla da formare una coroncina

Spennellate con l’uovo sbattuto e informate.

Fate cuocere per 20 minuti circa (fino a raggiungere una  doratura uniforme).

Se fate le coroncine potete mettervi al centro l’uovo sodo (fatelo precedentemente cuocere per 12 minuti in acqua bollente, e non sbucciatelo), spennellate bene con l’uovo sbattuto e infornate.

Vi auguro come sempre una buona preparazione e vi dò appuntamento al prossimo articolo.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More